Recensione in Anteprima: “Nectunia” by Daniela Ruggero

Trama: In un futuro non molto lontano il mondo così come lo conosciamo non esisterà più. Le malattie saranno debellate; la morte, il dolore e la sofferenza non faranno più parte della vita. Non ci sarà spazio per l'inquinamento che soffoca i mari, l'aria e la terra. Tutto sarà pace, fratellanza e unione. Nessun crimine violento, nessuna disputa. Nella perfezione di questo nuovo mondo, tuttavia, un gruppo di ribelli denominato "Nectunia" combatte la sua guerra silenziosa, consapevole che tanta eccellenza cela un'amara verità. Quale prezzo paga in segreto l'umanità al Nuovo Ordine? In che modo dieci uomini e una donna, la "Grande Madre", scandiscono vite, pensieri e passioni di milioni di persone? In questa perfezione prestabilita e manovrata, potrà l'amore, quello vero e libero, disfare le trama di potere del Nuovo Ordine e ridare speranza all'umanità intera?

«Vivi libera, non permettere a nessuno
di decidere per la tua felicità. Se ciò che ti è imposto non sarà ciò che vuoi, fuggi e torna da me.»

Care lettrici e cari lettori,
incuriosita dalla copertina, ho scelto di leggere per voi “Nectunia” di Daniela Ruggero, editato dalla Dark Zone, un genere diverso da quello che sono solita leggere, un distopico che si è rivelato una piacevolissima scoperta.

Ho divorato questo libro in un giorno, il mio compagno e la mia casa ne hanno risentito ma devo dire che ne è valsa la pena. Una storia coinvolgente, una trama verosimile, un intreccio originale, il tutto legato dall'amore, la ribellione e l'amicizia.
Due protagoniste.
Due donne forti.
Due figlie della resistenza, i Nectunia, che cercano di sovvertire il Nuovo Ordine dal profondo degli abissi: Elèna, giovane donna, che secondo il protocollo, è pronta ad abbandonare la sua famiglia assieme ai suoi coetanei per fare il suo ingresso in società a Nexium. I “Frutti della raccolta”, così vengono chiamati, seguiranno un percorso di formazione ben specifico, una macchina analizzerà il loro DNA assegnando ad ognuno di loro un compagno/a e un impiego per la vita, tutto basato su delle accurate ricerche genetiche. Elèna, però, segretamente ha già scelto Marco, il ragazzo con il quale ha passato la sua intera giovinezza e spera con tutto il suo cuore che la macchina sia d'accordo con lei...
Amber, generale capo che ha messo da parte tutta la sua vita per il suo popolo, succedendo al posto del padre, deceduto in battaglia, acquisendo così il comando dei Nectunia, che ripongono in lei la speranza di una vita libera senza obblighi né assurde imposizioni. “Siamo nati liberi e moriremo liberi” è il motto della sua gente, confinata a vivere nel profondo degli abissi, lontano dal Nuovo Ordine, lontano dall'Arca.

Attraverso gli occhi di Elèna, viviamo il mondo emerso, la sua perfezione, i suoi finti bagliori, come le stelle, che vengono riprodotte da droni artificiali, tutto a Nexium sembra perfetto, tutti sembrano felici ma cosa si nasconde davvero dietro questo regime? La gabbia dorata ideata dal Nuovo Ordine è così perfetta come sembra?
Attraverso Amber, assistiamo alla guerra silenziosa che muovono i Nectunia per sovvertire un sistema che reprime la libertà e non lascia possibilità di scelta a nessuno. È tutto già programmato, tutto già scritto, tutto già predetto dalla macchina che non fallisce mai o almeno così sembra.

Due vite destinate a incontrarsi, le due protagoniste si alternano sulla scena mostrandoci la loro forza, la loro debolezza, la loro fragilità, per la quale verranno colte in fallo e il loro straordinario coraggio.
La narrazione è veloce, incalzante, e curata nel minimo dettaglio. Una volta inghiottiti dalle dinamiche di Nexium, si rimane con il fiato sospeso fino alla fine e oltre perché già non vedo l'ora di leggere il secondo episodio di questa avventura.
Un libro che consiglio alle amanti del genere e perché no, anche alle appassionate del romance, come me, vi innamorerete sicuramente dell'impertinenza di Nicolas e della dolcezza di Marco.

Buona lettura,
Mil Palabras

Commenti

Posta un commento

Letture del mese

Recensione "Warm Bodies" by Isaac Marion

Recensione "La gemella sbagliata" by Ann Morgan

Tienimi per mano al tramonto- Herman Hesse

Recensione “La melodia delle piccole cose” by Carlotta Pugi

Recensione "Il Cuore Dello Sposo" by Elisa Costa

Recensione “Se tu vai via, porti il mio cuore con te” by Silvia Gianatti