Recensione : Il giglio d'oro

Trama
Occhi viola come uno smalto Chanel, capelli bianchi come il ghiaccio e una strana macchia dorata a forma di giglio sulla spalla. Astrid è diversa da tutte le ragazze che conosce e l’ha sempre saputo. Per lei quel fiore che brucia sulla pelle è solo una delle tante stranezze che la rendono un tipo da cui è meglio stare alla larga. Nasconderlo è l’unico modo per sentirsi normale. Anche Kami, a miliardi di chilometri di distanza, vorrebbe sentirsi normale. È il figlio del tiranno di Lundea, che ha messo in ginocchio il pianeta, e cerca un modo per riscattare se stesso e il suo popolo. Kami e Astrid non si conoscono, ma sono più simili di quanto potrebbero mai immaginare. Perché Lundea e la Terra sono pianeti gemelli, uniti da un legame indissolubile di energia. Ogni volta che sulla Terra nasce una persona, ne nasce una anche su Lundea, e quando muore, anche il suo doppio subisce la stessa sorte. Nessuno è immune a questo meccanismo, tranne i Gigli d’Oro. Esseri unici e straordinari che ormai stanno diventando sempre più rari. E mentre Kami cerca il Giglio d’Oro che possa salvare la sua gente, Astrid, sulla Terra, scopre l’amore, proprio quando una verità eccezionale e spaventosa la scaraventa sull’orlo di un baratro in fondo al quale la attende una scelta dolorosa. La più dolorosa di tutta la sua vita.

Dalla penna di una premiata autrice italiana, un avvincente romanzo sci-fi, dove la lotta tra Bene e Male si compie ai confini della galassia.

Premessa
Più che una recensione, questo è uno sclero da lettrice su questo bellissimo romanzo.

Recensione

Questo libro l'ho letto attratta dallo strillo.
" La vita della persona che ami vale la sorte di un intero pianeta?" 
Volevo assolutamente sapere chi fosse "questa persona", immaginavo qualcosa di romantico e struggente.

Quindi l'ho iniziato e... l'ho finito bell'arco della stessa giornata.

Il giglio d'oro ha un ritmo ipnotico con uno stile di narrazione che porta il lettore a voler sapere tutto e subito. Sebbene mi sia sembrato solo un introduzione a qualcosa di più epico, ho amato ogni singola pagina, ogni singola parola.

All'inizio sembra una normale storia adolescenziale, ma al primo cambio di pov ci troviamo immersi in un mondo diverso. Tutto il romanzo è stato costruito in maniera così perfetta da sembrare plausibile, come se io potessi svegliarmi una mattina e trovarmi davanti un uovo verde.
La teoria del doppio è davvero affascinante e magari, da qualche parte nel vasto universo esiste un pianeta  gemello della Terra e su questo pianeta ci sono io e siete anche voi che state leggendo.

I personaggi, nonostante il libro sia breve, sono tanti e ben caratterizzati. La cosa strana è che mi sono piaciuti tutti, anche il più improbabile.
Astrid è la mia preferita; la sua vita le sue scelte e la sua psicologia sono credibili. Lei ama, crede e combatte e alla fine sceglie la via più dolorosa, che è anche quella più giusta.
Adam, che è un semplice essere umano, l'ho trovato adorabile e ... umano. Davvero, non so come altro potrei descrivere questo fantastico ragazzo che dovrebbe essere clonato per il bene di tutta la popolazione femminile. Adam è saggio, intelligente e anche bellissimo (cosa che non guasta mai) e temo di aver già capito chi sarà il suo doppio su Lundea.
Kami è la persona che tutti speriamo di trovare in situazioni simili. Lui sembra sempre avere tutto sotto controllo ed è dotato di una grande forza di volontà... anche se ogni tanto esce fuori dai binari.

Le ambientazioni sono fantastiche, città terrestri alternate a città di Lundea, il tutto descritto utilizzando tutti i sensi di cui siamo dotati.
I colpi di scena non mancano e il finale fa venir voglia di leggere immediatamente il seguito, che spero non tardi ad arrivare.

In sintesi questo libro mi è piaciuto così tanto che l'ho sognato perfino e anche se vorrei dirvi di più mi fermo qui per non rovinarvi la lettura.
Voi l'avete letto? Cosa ne pensate?
Fatemi sapere qui sotto il vostro parere.
-CuorediInchiostro

Commenti

Letture del mese

Recensione "Warm Bodies" by Isaac Marion

Recensione "La gemella sbagliata" by Ann Morgan

Tienimi per mano al tramonto- Herman Hesse

Recensione "il piccolo mondo di liz climo"

BlogTour - Miseri Resti Sepolti di Miriam Palombi

Recensione “Se tu vai via, porti il mio cuore con te” by Silvia Gianatti