Recensione "Aristotle and Dante Discover the Secrets of the Universe" by Benjamin Alire Sáenz


Esiste un posto meraviglioso al mondo: si chiama fandom. Non è solo un luogo in cui puoi finalmente sfogare il tuo evidente disagio senza bisogno di fingere di darti una regolata per tentare di mantenere un contegno; è anche un mezzo di scambio in cui si possono trovare validi consigli. Ed è proprio in questo posto meraviglioso che ho sentito parlare di Aristotle and Dante Discover the Secret of the Universe da coloro a cui questo romanzo ha rubato il cuore. E quando poi Amazon, che mi conosce fin troppo bene ormai, l'ha inserito tra i suoi suggerimenti per me, capite bene che non avevo più un valido motivo per non cedere alla tentazione. Eccone la trama (tradotta da me):

Dante sa nuotare. Ari no. Dante è eloquente e sicuro di sé. Ari ha non poche difficoltà con le parole e dubita costantemente di sé. Dante si perde tra poesia e arte. Ari si perde pensando al fratello maggiore in prigione. Dante ha la carnagione giusta. Le sfumature di Ari sono più scure. Sembra qualcuno come Dante, con la sua unica e aperta visione del mondo, sia l'ultima persona capace di abbattere le mura che Ari ha costruito intorno a sé. Ma contro tutte le previsioni, quando Ari e Dante si conoscono sviluppano un legame speciale che insegnerà a entrambi la verità più importante della loro vita, e li aiuterà a definire il tipo di persona che vogliono diventare. Ma ci sono grandi ostacoli nel loro cammino, e solo credendo l'uno nell'altro, e grazie al potere del loro legame, Ari e Dante potranno crescere e diventare più forti.

Aristotle and Dante Discover the Secrets of the Universe è una di quelle cose che mi fanno ringraziare con tutto il cuore il cielo per aver scelto, a suo tempo, di impegnarmi per raggiungere un buon livello di Inglese. È valsa la pena di tutta quella fatica anche solo per aver avuto la possibilità di innamorarmi delle sue pagine. Il che dice molto su quanto ho adorato e adoro questo romanzo. Perché Aristotle and Dante Discover the Secrets of the Universe è stato tradotto ed edito in Italia solo in una misera edizione scolastica. Ma anche solo per la copertina vale cento volte di più l'edizione originale. Perciò grazie fato, destino, o me stessa per avermi fatto acquistare la capacità di cogliere ogni singola sfumatura anche di questo linguaggio. L'ho pensato e ripetuto non so quante volte durante la lettura; perché proprio le sfumature e il linguaggio sono una delle meraviglie del romanzo. Non a caso il libro ha vinto parecchi premi letterari (tutti meritatissimi).

Aristotle and Dante Discover the Secrets of the Universe è uno young adult ed è un libro sulla crescita... e non solo. Certo, tutta la storia ruota sul fatto che i protagonisti adolescenti (e anche gli adulti) stanno crescendo, cambiando, e tentano di capire chi e cosa sono, oltre a comprendere e scegliere cosa diventeranno. Ma non è solo questo. Come promette già dal titolo (che adoro per il clima che già da solo riesce a creare), questo è un romanzo che parla dei Segreti dell'Universo, e della loro lenta, graduale, e a volte sofferta, scoperta. E no, non intende solo i misteri di un cielo stellato, ma tutte quelle domande, piccole o grandi, che rendono complicata la nostra esistenza. Perché Ari, che racconta l'intera vicenda in un'azzeccatissima prima persona, è un solitario e un gran pensatore; una di quelle persone che non riescono a far smettere alla propria mente di porsi continue domande su se stesso, sugli altri, sul mondo che lo circonda... Ho adorato tutto questo; non solo i diversi personaggi (ognuno con la propria crescita, forza, bellezza, e una battaglia solo sua da combattere). Ho amato come ogni pensiero, emozione, frase riesce a essere vera. E piena di poesia. Ma non quella verità e poesia letteraria che sono sì realistiche ma restano ancorate al libro. Quella verità che viviamo tutti i giorni nella nostra quotidianità. Ed è questo il punto: Aristotle and Dante Discover the Secrets of the Universe racconta la vita vera, quella che realmente viviamo. Le emozioni, i pensieri, le riflessioni... sono tutte vere, una fase che ognuno di noi ha vissuto. E lo racconta in modo così dolce, umano, rassicurante che è impossibile non venirne colpiti dritti al cuore. Aristotle and Dante Discover the Secrets of the Universe è la storia di due ragazzi che da adolescenti diventano uomini, e scoprono cos'è la vita. Ed è una meraviglia che tutti noi abbiamo vissuto.

La verità è che questo romanzo (di cui aspetto il seguito con il fiato sospeso) mi ha fatto ridere, appassionare, urlare come una ragazzina, fatto entrare in ogni sua singola pagina e si è lasciato vivere in prima persona. E mi ha fatto piangere, piangere davvero. Ma è stato quel pianto bello, quello che purifica e rende un po' migliori.
Mi ha fatto scoprire i Segreti dell'Universo. E ancora una volta mi ha ricordato quanto è bello essere vivi.
Perciò, vi prego, leggetelo anche voi, lasciate che vi entri dentro e vi renda migliori. Perché non c'è niente di più bello al mondo di innamorarsi follemente di un libro e permettergli di rimettere ogni cosa al suo posto.
Buona lettura!





Commenti

Letture del mese

Tienimi per mano al tramonto- Herman Hesse

Recensione drama: Accidentally in love

Un libro per un mese: Gennaio = Libertà!

baciami-jacques prevert

Vola da me - Alda Merini

In piedi, Signori, davanti ad una Donna (William Shakespeare)