Recensione: La Danzatrice Bambina

"Adesso più che mai da quando le fiamme l'avevano avviluppata, i conflitti che viveva, interni o esterni che fossero, erano tali che si ritrovava dall'altra parte dello specchio, come nel libro che aveva visto a scuola, Alice nel paese delle meraviglie."

Buon lunedì a tutti da wonderful fragments°. Dopo un colloquio di lavoro, ho deciso di scrivere queste righe per voi.
La storia di cui vi voglio parlare oggi è quella di Zubaida, bambina afghana che diventa vittima delle fiamme. La sua passione è la danza, la musica che si impossessa del suo corpo e la fa volare. Ma a causa di questo tragico incidente ciò non le sarà più possibile, fino a che non incontrerà...l'America. Sopratutto grazie a suo padre che, nonostante le difficoltà dovute al tipo di vita che conducono, non si dà per vinto e affronta ogni situazione inimmaginabile per far sì che sua figlia riceva le dovute cure.
<Quella di Zubaida è una storia di dolore, coraggio, speranza. E di un amore profondo e caparbio che supera tutti i confini.>

La Danzatrice Bambina, di Anthony Flacco. Quando ho provato ad affrontare questo “viaggio” credevo di ritrovarmi fra le mani una grande storia. Abituata a Mille Splendidi Soli e Il Cacciatore di Aquiloni credevo di andare sul sicuro, e invece...
Ho trovato il libro molto pesante, difficile da mandar giù. Poco flessibile. La scrittura di Flacco, a parer mio, è lenta e apatica. La storia in sé (tratta da un episodio realmente accaduto) è avvincente ma l'autore non è stato in grado di rendergli giustizia.
Vi do un consiglio: risparmiate soldi e tempo, non ne vale molto la pena. Non lo raccomando a nessuno, a meno che non vogliate farvi una bella dormita ma non riuscite ad assopirvi.

Con questo “awful book” vi lascio alle vostre cose e ai vostri impegni e chiedo scuse se vi aspettavate un libro migliore.
In ogni caso, fatemi sapere, qua nei commenti o sulla pagina Facebook, cose ne pensate, se avete letto La Danzatrice Bambina e qual è la vostra opinione. Passo e chiudo.


-wonderful fragments°

Commenti

Letture del mese

Recensione "Once Upon A Zombie - Il colore della paura" by Billy Phillips e Jenny Nissenson

Recensione "The Dark Hunt - Il Tempio degli Abissi" by Julia Sienna

Recensione "I figli della tempesta" by Francesca Noto

Recensione Multipla "Caraval" by Stephanie Garber

Review Party: "Dream hunters - Il ponte illusorio" by Myriam Benothman

Blog Tour - Ad ogni costo