Segnalazione "L'arte di costruire una barca" by Jonathan Gornall

Un uomo privo di spiccate doti manuali,
decide di apprendere le antiche tecniche di costruzione di una barca
per rimettersi in discussione
e costruire passo dopo passo il rapporto con la figlia.

Un libro del filone do-it-yourself alla Norwegian Wood
 
per tutti gli amanti del mare e della navigazione,
ma anche lettori forti in grado di riconoscere
e apprezzare la vena narrativa del libro.
Jonathan GORNALL
L'ARTE DI COSTRUIRE UNA BARCA
Pagine 352 – 16,00 euro

Jonathan Gornall è un uomo che per lavoro usa le parole, non le mani. È nato nel Suffolk, sulla costa inglese bagnata dal Mare del Nord, fa il giornalista e ama il mare più di ogni altra cosa. Cresciuto con il mito di navigatori e avventurieri, per due volte ha tentato di attraversare l’Atlantico a remi, rischiando seriamente di non tornare a casa vivo: la stella polare della sua vita adulta, insomma, è ancora quel senso di libertà e d’avventura incontrato leggendo da bambino Il vento tra i salici di Kenneth Grahame. 
Da quando è nata sua figlia Phoebe, e la vita è cambiata di colpo, Jonathan non riesce a togliersi dalla testa un’immagine: quella di un ragazzo intento a costruire una barca, che campeggia sulla copertina di un libriccino di Rudyard Kipling. Quella figura, rimasta per anni assopita sotto la polvere di una mensola, sembra essersi ridestata per sfidarlo. E lui accetta la sfida. Come romantico e visionario dono d’amore per Phoebe, Jonathan decide di costruire, pezzo per pezzo, quella barca: una barca tradizionale, di legno a fasciami sovrapposti, solo con l’aiuto delle sue mani morbide, di un senso pratico limitato e con alle spalle «un’ignominiosa collezione di disastri sul fronte del bricolage».
Inizia così un viaggio duro e dolcissimo, fatto di fatica e dedizione, di grandi slanci e difficoltà all’apparenza insormontabili, di bonacce e paure: un viaggio che conduce Jonathan non solo a conoscere come pochi, e a raccontare come nessun’altro, L’arte di costruire una barca, ma a mettere alla prova come mai aveva fatto prima sé stesso e il proprio amore.

Jonathan GORNALL è un giornalista inglese, vincitore di numerosi premi e già collaboratore del Times. Per diversi anni ha vissuto e lavorato in Medio Oriente, per poi tornare ad abitare nel Sussex. Ha tentato in due occasioni di attraversare l’Oceano Atlantico a remi: nella prima ha quasi perso la ragione, nella seconda la vita. La sua prossima avventura sarà la circumnavigazione dell’isola di Horsey, che affronterà con sua figlia Phoebe, quando compirà cinque anni. 



Commenti

Letture del mese

Tienimi per mano al tramonto- Herman Hesse

Recensione "19 Days" by Old Xian

In piedi, Signori, davanti ad una Donna (William Shakespeare)

Recensione: Il club dei perdenti

Recensione: Tales of Demons and Gods di Mad Snail

Segnalazione: IL NUOVO LIBRO DI JOHN BOYNE - MIO FRATELLO SI CHIAMA JESSICA