Recensione Pilot: I figli di Danu - Il Richiamo

Anche io mi lascio affascinare dalla nuova rubrica del nostro blog e ne approfitto per parlare delle prime pagine di un romanzo che mi sta piacendo tanto il primo volume della saga "I figli di Danu" di Melissa Pratelli.

Trama: 
Penelope Lee Johnson è una ragazza di 16 anni che, a causa di una situazione familiare difficile e del suo desiderio di entrare ad Oxford, decide di trasferirsi in un piccolo paesino scozzese dove si trova una delle scuole più prestigiose del Regno Unito. Lì la ragazza farà la conoscenza di tre ragazzi, i Macintyre, che appartengono ad una ricchissima e misteriosa famiglia di Edimburgo. Lee instaurerà un legame molto forte con i tre ragazzi, un legame che sembra avere del sovrannaturale e che la spinge ad indagare, al fine di scoprire qualcosa in più su quella famiglia piena di riserbo. La ragazza si ritroverà poi a dover affrontare una scioccante verità che riguarda i suoi amici, il cui segreto affonda le proprie radici in un lontano passato e del quale la stessa Lee sembra fare parte, mentre una minaccia ancora ignota incombe su di lei. 


Recensione Pilot:
Le prime impressioni spesso sono importanti, sono quelle che ci spingono a continuare una determinata cosa. 
Come primo post di questa nuova rubrica ho scelto un'autrice italiana. 
Perchè? Anche io sono un'autrice italiana e in passato come molti lettori ho avuto pregiudizi sugli scrittori del mio paese;  per fortuna ho cambiato idea grazie ad alcune letture MadeinItaly che mi sono piaciute e ho capito che come c'è chi scrive male qui da noi così c'è in altre parti del mondo. 

Dei figli di Danu sono arrivata a pagina 50, è un numero che mi piace ed è pari (una delle mie fissazioni da lettrice). 
Lo stile dell'autrice è chiaro e scorrevole, con descrizioni particolarmente vivide che aiutano il lettore ad entrare nella storia. La cosa che più mi piace al momento è la protagonista perchè mi ricorda tanto me e conoscendo quindi i suoi modi di fare riesco ad immaginarmela rendendo ancora più credibile la storia. 
Un'altra cosa che mi ha colpita è stato tutto il lavoro che ho capito esserci dietro, si vede che la scrittrice non ha messo cose a caso ma si è documentata. 
Aspetto con ansia di leggere il seguito per farvi una recensione completa e vi segnalo i link d'acquisto e-book  e cartaceo nel caso vogliate acquistarlo. 


Vi auguro una buona giornata.
- CuorediInchiostro 

Commenti

Letture del mese

Recensione "Era una moglie perfetta" by A. J. Banner

Recensione "Dream Magic" by Joshua Khan

Recensione "Lo spazio tra le stelle" by Anne Corlett

Recensione: I capolavori di H.G. Wells

Recensione "Window Beyond the Window" by Lee Aru

Recensione "Ogni cosa a cui teniamo" by Kerry Londsale