Recensione in anteprima: "Those Three Days" di Gioia de Bonis



Okay, l'abbiamo acclamato a gran voce. L'abbiamo aspettato... 
Abbiamo pianto e abbiamo riso e finalmente è qui! Di cosa sto parlando? Del libro di Gioia De Bonis "Those Three Days". 
Noi di libri riflessi abbiamo avuto il piacere di partecipare al Review Party del romanzo e oggi sono qui per parlarvene dopo mesi di sclero segreto.



Trama
Tre giorni possono cambiare il destino di tre persone?
Ruby lo spera, quando parte insieme al suo migliore amico Devan per una gita in montagna. Lei intende confessargli il suo amore, ma qualcun altro decide di intromettersi. Marcus non è il ragazzo che sembra, non è solo un quarterback spocchioso, è molto di più e vorrebbe che Ruby se ne accorgesse.
Devan non sa chi è, non sa se la strada che sta prendendo sia giusta, ma sa che nella sua vita Ruby è indispensabile.
Ma si sa, l'amore non va mai secondo i piani e tre giorni non bastano per scegliere la propria strada.

Recensione

Per fare questa recensione ho cercato di  impormi di essere professionale e assolutamente seria... non ci riesco, quindi perdonatemi per questa volta. 

Quando una persona a cui vuoi bene e che stimi pubblica un libro così bello, è importante farglielo capire. Se poi questa persona non ha passato ultimamente un bellissimo periodo, è Necessario farglielo sapere. 

A volte è difficile fare le recensioni per le persone che conosci perché pensi "E se la gente credesse che io abbia fatto la recensione solo perché è mia amica?" "Se pensassero che io sia stata troppo indulgente? Quale credibilità potrei avere?" 

Però sapete che vi dico? Per questa volta non me ne frega niente; questo libro è bellissimo, amica o meno. 
Io di solito lo sapete che non leggo romance, fatta eccezione per Sparks, Green, Pratelli e a questo punto De Bonis che ogni volta confermano la loro bravura superando il libro precedente. 

Lo stile in "Those Three Days" è semplice, scorrevole, divertente, fa piangere come ogni romanzo di questo genere dovrebbe fare e alla fine, questo tenetelo a mente, spezza il cuore in un modo che farà davvero male. 
I personaggi principali, che sono anche i POV della narrazione, sono ben caratterizzati e non potrete, da brave lettrici quali siete, non schierarvi da una parte o dall'altra. 

Abbiamo il team Devan, un dolce e intelligente ragazzo di quartiere, nonché migliore amico della protagonista che vi catturerà con il suo sorriso e i suoi modi quasi aristocratici. 

Oppure, se non vi piacciono i bellocci dolciosi, sarete del team Marcus. Un pasticcere sexy e super complicato che ha decisamente rubato il mio cuore e che segretamente mi ha fatto sognare che mi rubasse ben altro (ma questo non ditelo in giro). 

La vera star però, quella che vince tutto, è Ruby! Una protagonista decisa, carismatica, con un bel caratterino e che, e qui provo invidia, è riuscita a rubare il cuore di quei due ragazzi così perfetti. 

Il romanzo però non è solo una storia d'amore, è anche una storia d'amicizia, di coraggio; una storia che parla della famiglia e di problemi che ogni giorno tutti noi ci troviamo ad affrontare... Uno di quei romanzi "Veri". 


Leggetelo, non ve ne pentirete. Promesso!
-CuorediInchiostro


Commenti

Letture del mese

Tienimi per mano al tramonto- Herman Hesse

Recensione "19 Days" by Old Xian

In piedi, Signori, davanti ad una Donna (William Shakespeare)

Recensione: Tales of Demons and Gods di Mad Snail

Recensione "King's Maker" by Haga & Kang Jiyoung

Recensione drama: Accidentally in love