Segnalazione: Fashion Mafia di Timothy Casanova

Fashion mafia di Timothy Casanova è un pulp ironico e scanzonato, tra cosche mafiose, soldi, sesso, intrighi e botte da orbi... e con qualche morto ammazzato.

Ambientato tra Sicilia e Lombardia il romanzo è un perfetto connubio di arguzia e intrighi, pur mantenendo un tono leggero e scanzonato.

Ma non è solo una storia da copertina perché, caso unico nella storia della musica e dei libri…
da questo romanzo, nasce l’omonima canzone di Mered, Fashion Mafia, il nuovo successo Rap, distribuito dall’etichetta discografica The Saifam Group.
Sinossi:
Affiliato quasi per caso a una potente cosca palermitana, Timothy Casanova è quanto di più lontano si possa immaginare da un mafioso: un dongiovanni fashion, di nobili origini, amante dei bei vestiti e del lusso sfrenato, mosso più dalla brama di divertimenti ed eccessi che non da quella di potere. Eppure, suo malgrado, si ritrova a rivestire i panni dell’uomo di fiducia del boss Vito Sapienza, dal quale è incaricato di svolgere un compito assai delicato: rintracciare nel capoluogo lombardo suo fratello Riccardo, rapito da un pericoloso cartello della droga colombiano. Una volta giunto a Milano, però, Timothy pensa principalmente a spassarsela tra night e avventure, raccogliendo in modo piuttosto estemporaneo e rocambolesco le informazioni chieste da Vito. Finché la situazione non si complica e, in un vorticoso susseguirsi di imprevisti e colpi di scena, Timothy scopre di essere invischiato in una ragnatela di trame complesse e intricate, e quando infine capirà di esserne addirittura il centro, non gli resterà che agire di conseguenza...

Biografia dell’autore:
Timothy Casanova si sveglia tardi alla mattina, si dedica alle sue passioni e ama, più di ogni altra cosa, creare. Vive e lavora a Milano.
-CuorediInchiostro

Commenti

Letture del mese

Recensione "Warm Bodies" by Isaac Marion

Recensione "La gemella sbagliata" by Ann Morgan

Tienimi per mano al tramonto- Herman Hesse

Recensione “La melodia delle piccole cose” by Carlotta Pugi

Recensione "Il Cuore Dello Sposo" by Elisa Costa

Recensione “Se tu vai via, porti il mio cuore con te” by Silvia Gianatti