Doppia Recensione: Passenger di Alexandra Bracken


Trama 
In una terribile notte, la giovanissima Etta Spencer perde tutto quello che conosce e ama. Catapultata all'improvviso in un mondo sconosciuto, ha un'unica certezza: non ha viaggiato per chilometri, bensì per secoli. La sua famiglia, infatti, possiede la capacità di viaggiare nel tempo. Un'abilità di cui lei ha sempre ignorato l'esistenza. Fino a ora. Passeggera a sorpresa su una nave nel bel mezzo dell'oceano, e disposta a tutto per ritornare alla propria epoca, Etta inizia una straordinaria avventura attraverso secoli e continenti, in compagnia di Nicholas, giovane capitano della nave, alla disperata ricerca di un oggetto misterioso e di inestimabile valore, in grado di salvare il suo futuro. Ma i tentativi di Etta per trovare la strada di casa non fanno che trascinarla sempre più a fondo. Per sopravvivere dovrà imparare a navigare tra spazio e tempo, tradimento e amore.

Cuore di Inchiostro 

Questo libro è stato un regalo. Il regalo di un ragazzo che voleva regalarmi un viaggio. Devo dire che la copertina mi ha catturata subito, ma ho avuto bisogno di tempo per sentire quel legame che solo una lettrice e il suo libro possono avere. L'ho prima preso in ebook, però dopo 50 pagine sentivo il bisogno di tenere le pagine di questo romanzo tra le mani. Ho letteralmente osessionato tutti parlando di quelle uniche 50 pagine lette che si fermavano proprio all'arrivo del Capitano Carter e dei suoi modi eleganti e misurati. 

Trovo tutta la storia assolutamente fantastica e seppure l'autrice riprenda idee giá sentite, le ripropone in maniera assolutamente innovativa. La descrizione dei luoghi da sogno e i personaggi ben caratterizzati hanno portato "Passenger" in cima alla mia lista dei preferiti del 2017 e credo sarà difficile fare di meglio. 

I due Pov principali che si alternano lungo la narrazione, Etta e Nic, hanno reso questo libro perfetto, o quasi ; la traduzione lascia infatti a desiderare e talvolta confonde il lettore. L'ho letto due volte di seguito e infine non ho potuto non comprare il secondo volume "Traveller". 
Consiglio a tutti di leggerlo perchè è misterioso, dolce, accurato e perchè c'è Nicholas che fa sognare e innamorare con i suoi modi da gentiluomo vecchio stampo.

Anche i personaggi secondari sono ben curati e tra quelli divertenti e quelli irritabili finiremo per schierarci con una o l'altra famiglia che possiede il dono dei viaggi nel tempo e a chiederci cosa avremmo fatto noi al posto dei protagonisti. Quindi, mentre mi appresto a concludere anche il secondo volume vi chiedo:  Pronti a salpare?

- CuorediInchiostro

Lost Inside My Universe

Avete presente quelle trame che nulla dicono, ma che vengono ampiamente compensate da copertine da urlo? Questo è uno di quei libri.

Un romanzo fantastico, che porta a conoscere più luoghi e più ere, arrivando a far porre una semplice domanda al lettore: “come ha fatto l’autrice?”
Come può saper descrivere in modo così raffinato New York? È facile potreste dire, ormai c’è persino Google Earth, non serve neppure che vai a visitarla dal vero… ma se ci trovassimo nella Grande Mela del 1776? O nella Parigi del 1880?

Alexandra Bracken mette in subbuglio le nostre menti nei primi capitoli, mostrandoci un nuovo modo di viaggiare, intricato e difficile da capire, tanto che occorreranno ben due libri per svelarne ogni mistero. Ci presenta Etta, violinista professionista, che seppur ancor giovane ha rinunciato a tutto - amici, fidanzato, divertimenti - per la musica. Eppure le si presenta un’opportunità, anzi diciamo che più che costretta a coglierla; un viaggio verso un luogo e un tempo sconosciuti, per scoprire le origini e i mille segreti della sua famiglia.

Ad accompagnarla avremmo Nicholas, con cui la protagonista dividerà anche i capitoli, in quanto la loro avventura sarà narrata da entrambi. Mr. Carter è un pirata legale, viaggiatore nel tempo, che non mostrerà facilmente i suoi veri interessi ed intenzioni, sino alla svolta finale della storia.

Con un personaggio femminile e uno maschile, volete dirmi che non scoccherà qualche scintilla? Abbiamo già avuto modo con Red di Kerstin Gier di scoprire che non c’è nulla che meglio possa legare due persone, che un bel viaggio nel tempo.

Tra colpi di scena, oggetti perduti, arcaici segreti, nonnetti cattivi e amori che sfidano ogni tempo, persino la morte, venite a scoprire una delle saghe più belle, da poco uscite.
Unica, piccola, pecca: la traduzione. Ci sono interi passaggi slegati tra loro, delle volte.

Lost Inside My Universe

Commenti

Letture del mese

Recensione Multipla "Caraval" by Stephanie Garber

Recensione "Piuma Bianca" by Le Peruggine

Review Party: "Dream hunters - Il ponte illusorio" by Myriam Benothman

Recensione "A Man Like You" by Waje

Blog Tour - Ad ogni costo

Recensione "Faximile. 101 riscritture di opere letterarie"