Dark Zone- Giornata Autore: I colori di Daisy Franchetto


ROSSO
Il colore rosso è simbolo del sangue e dellenergia vitale sia mentale che fisica. Luso di questo colore aiuta a combattere le energie passive infondendo una straordinaria forza psichica e motoria. Il rosso simboleggia lestroversione e la forza di volontà. Il rosso è sinonimo di forte passionalità, di grande personalità e di fiducia in se stessi.
Il rosso è il colore di chi ha voglia di vincere e brama di potere.



La mia trilogia usa i colori in forma simbolica, come quasi tutti gli elementi che vi appaiono, poco è lasciato al caso. Ogni romanzo delle trilogia ha un colore che lo sostiene. I colori sono il nero, il bianco e il rosso, appunto. Tre colori della trasformazione alchemica.
Il rosso, insieme alloro, è il colore che presiede al terzo processo, quello della rinascita, Rubedo. E infatti il mio terzo romanzo, a chiusura della narrazione, parla di rinascita.


BLU
Il significato del blu è legato al cielo, all’acqua del mare, dei laghi e di tutte le grandi distese dacqua. Il colore blu aumenta lattenzione delle persone e li predispone ad essere più attenti e ricettivi. Simbolo di armonia ed equilibrio, il colore blu ha la capacità di rilassare lindividuo e di normalizzargli la frequenza del battito cardiaco e della pressione. Riduce lo stato dansia e porta equilibrio alla sfera emotiva. Quando guardiamo il cielo ci sentiamo sereni.
Il blu é il colore di chi è dotato di profondi sentimenti e di un equilibrio interiore stabile.
Il blu scuro rappresenta la calma totale.


Il blu nei miei romanzi è associato alla Dimensione degli Oceani Perduti e a quella dei Cieli Razionali che, fatalmente, presentano una natura opposta.
I Cieli Razionali, come dice il nome, sono il luogo del raziocinio, del pensiero esatto. Mentre gli Oceani Perduti sono dominati da un Mare tempestoso e sono la Dimensione delle emozioni mai domate, che sconquassano la psiche.


VIOLA
Se sogni il colore viola, significa che hai bisogno di intimità ed affetto e ti senti attratto da ciò che è mistero e magia.
Il viola è il colore di chi predilige le sensazioni forti e tende ad identificarsi con il prossimo. E apprensivo, impacciato, ma nello stesso tempo vuole essere compreso. Il colore viola accresce la capacità creativa e la fantasia e quindi chi ama il viola è amante dellarte. Tale persona è anche intelligente, umile, prudente e saggia.
Vive di emozioni a discapito della razionalità.


Poco viole nei miei romanzi, in effetti. Compare qualche volta nel Labirinto di Tre Lacrime dOro, dove la mia protagonista andrà alla ricerca di un Libro molto speciale. Lo associo al misticismo, alle facoltà superiori dellanimo umano.


NERO
Il nero nei sogni rappresenta un momento di cambiamento e di grande trasformazione.
Chi sceglie il nero rinuncia a tutto e protesta energicamente contro una situazione che non è come egli vorrebbe che fosse. Si ribella alla sorte, rischiando di agire in un modo precipitoso ed irrazionale.
E' il colore del buio, della morte, del male e del mistero, ci parla del vuoto, del caos e delle origini, è controbilanciato dal suo opposto, il bianco, simbolo di luce: il dualismo luce/oscurità non si presenta in forma simbolica morale finchè le tenebre primordiali non si siano divise in luce e buio, quindi all'inizio dell'esistenza, esso non è rappresentante del male in senso univoco.
Nella tradizione simbolica quindi l'idea delle tenebre non ha ancora significato negativo, perché corrisponde al caos primigenio dal quale può nascere ogni cosa, esso è infatti associato all'invisibile e all'inconoscibile, quindi anche alla divinità creatrice originale, o la scintilla inziale da cui tutto si è palesato, alla faccia nera della LUNA  o alla luna nera.


Come raccontavo allinizio, il nero è il colore che associo al primo romanzo, Dodici Porte. In alchimia il nero è la Nigredo, la fase di disgregazione della materia. La putrefazione necessaria allo sviluppo successivo. Mi ricorda che bisogna costantemente fare i conti con tutte le fasi, che sono tutte preziose, anche quelle che puzzano di putrefazione!


ORO
Il giallo è il colore più luminoso, dà un'impressione di leggerezza e di gaiezza. Il giallo, è evocatore. Come il rosso, il giallo aumenta la tensione, aumenta i batti del polso e la respirazione, ma lo fa in modo meno regolare. Il giallo si riflette, irradia, la sua è una gaiezza impalpabile. Il giallo manifesta una personalità aperta e indica rilassamento o potere. Dal punto di vista psicologico, il rilassamento è una liberazione da tutti i problemi, da tutte le contrarietà. il giallo è il simbolo del calore del sole, della gaiezza, della gioia. la sua percezione sensoriale è il piccante, il suo contenuto affettivo una volatilità piena di speranza.

Loro è il colore che, insieme al rosso, caratterizza la fase del Rubedo. Quindi la trasformazione finale e la rinascita. Ma oro è anche il colore che caratterizza gli occhi dei personaggi di cui ci si può fidare in Dodici Porte.

Sono gli occhi della Loba, de La Mamà, di Alma, di Sinbad. Dove ci sono occhi doro, c’è un animo gentile.

-CuorediInchiostro

Commenti

Letture del mese

Recensione Multipla "Caraval" by Stephanie Garber

Recensione "Piuma Bianca" by Le Peruggine

Review Party: "Dream hunters - Il ponte illusorio" by Myriam Benothman

Recensione "A Man Like You" by Waje

Blog Tour - Ad ogni costo

Recensione "Faximile. 101 riscritture di opere letterarie"