Gemme da Scoprire #4: Se ci sei, non ho paura di Miriana Vitulli

Trama:
Un dramma ha sconvolto la vita di Judy e lei sembra essere intrappolata nel buio della sua stessa vita. Ferma nel suo passato, convinta di non avere più motivi per superare quel dolore, i genitori decidono di farle cambiare aria, sicuri che il detto "Lontano dagli occhi, lontano dal cuore" sia reale. Così, Judy si ritrova a casa dei suoi nonni, in un paese dell'Alaska, con un paesaggio e un clima che sembrano fare da specchio al suo umore e alla sua anima. Il paese le sembra in stand-by, la notte viene soffocata dagli incubi, ma piano piano riesce a rimettere in moto la sua esistenza grazie ai suoi nuovi amici Kim, Andrea e Jimmy. Tutto viene però stravolto dall'arrivo di Blake, un ragazzo dai capelli lunghi, un dilatatore al lobo, felpe e jeans larghi, che condivide con Judy una stessa grande passione: la musica. Il potente amore per questa, farà scoppiare un grande amore anche tra di loro che non sarà di certo facile da realizzare, perché dovrà fare i conti con il passato di entrambi. Judy però l'ha capito che la vita non si ferma e che si può sempre ricominciare. O meglio, ripartire dall'esatto punto in cui ci si è bloccati.

Recensione
Perchè la vita qualcosa te lo toglie, ma qualcosa te lo restituisce anche.
Io dico sempre che odio i romance eppure mi ritrovo sempre a leggerli.
Ultimamente mi è andata bene con questo genere (Grazie a "Dillo alla Luna" e "Ancora un po' di Charlie" di Melissa Pratelli) e quindi mi sono avventurata ancora una volta su wattpad e mi sono trovata davanti una copertina semplice e una trama che chiedeva di avere una possibilità, perchè è questo che fanno gli scrittori su wattpad: chiedono una possibilità.
 Una possibilità è anche quello che chiede Judy, la protagonista di questo romanzo. La cosa che più adoro di questa ragazza è che lei prova dolore per una perdita e non fa niente per fermarlo... perchè mi piace? Perchè lei sa che è inutile far finta di star bene; è consapevole che starà meglio piano piano ma nel momento in cui inizia la storia lei vuole sentire e vivere quel dolore.
Leggendo la trama si può pensare che questo sia il solito romanzetto "bla bla bla" pieno di personaggi stereotipati e frasi fatte ma, io sono qui per dirvi che non è così. Se ci sei, non ho paura è un romanzo che mostra la forza e la fragilità dell'animo umano; che analizza i traumi e il modo per superare le paure e che quindi non si limita solo a presentarci le cose per quello che sembrano ma ci racconta quello che sono.
E quando rimase sola si rese conto di quanto facessero rumore i pensieri quando intorno ogni cosa taceva.
Anche i personaggi secondari sono particolarmente elaborati e sanno sorprendere il lettore, io ho preferito più di tutti: i nonni di Judy. Due personalità diverse ma complementari.
Gli amici della protagonista meritano una menzione speciale perchè non sono messi lì "tanto per" ma sembrano reali tanto quanto tutto il resto. Hanno delle opinioni, un passato e sicuramente un futuro.
Un'altra cosa che ho apprezzato sono state le canzoni nominate nei capitoli che aiutano il lettore ad entrare un po' più nella storia senza però distogliere l'attenzione dalle parole. L'ambientazione è molto semplice e quindi facilmente immaginabile e lo stile fresco rende la lettura scorrevole ma mai banale.
Spero tanto che questo libro riesca ad emergere come merita. Chiudo la recensione con i miei complimenti all'autrice e quattro specchi e mezzo più che meritati in attesa di scoprire come si conclude la storia.
-CuorediInchiostro




Commenti

Letture del mese

Recensione "Ogni cosa a cui teniamo" by Kerry Londsale

Recensione "Il Collezionista" by Nora Roberts

Recensione: Dillo alla Luna di Melissa Pratelli

Come è bella la vita - Articolo sclerotico di una scrittrice che ritrova se stessa

News: Per il Bicentenario di Patrick Branwell Brontë

Segnalazione "L'ombra di Don Calogero" by Annalisa Pargolizzi