Un riflesso sulle copertine


Si dice che l'abito non fa il monaco, ma anche l'occhio vuole la sua parte!
È sbagliato giudicare un libro dalla copertina e dalla grafica interna? E valutare quest'ultima in base al contenuto? 
Proprio da queste domande, dubbio amletico con cui ogni lettore si trova, prima o poi, a scontrarsi inesorabilmente, nasce la rubrica Un riflesso sulle copertine.



Commenti

Letture del mese

Tienimi per mano al tramonto- Herman Hesse

Recensione "19 Days" by Old Xian

In piedi, Signori, davanti ad una Donna (William Shakespeare)

Recensione: Il club dei perdenti

Recensione: Tales of Demons and Gods di Mad Snail

Segnalazione: IL NUOVO LIBRO DI JOHN BOYNE - MIO FRATELLO SI CHIAMA JESSICA