Frammenti da Spiaggia: I nostri consigli della settimana





Buon venerdì, Specchietti, e ben tornati a questa nuova puntata di Libri da Ombrellone! Questa settimana siamo state super impegnate ma finalmente eccoci qui per suggerivi letture estive. 

Pronti per i consigli di oggi? (;
Iniziamo!



Il ponte spezzato - Philip Pullman

Trama
Ginny è una ragazza turbata come tante altre. Ma la sua inquietudine non è solo il male dell'adolescenza: non si è mai sentita completamente a suo agio nella cittadina del Galles dove vive con l'amatissimo padre Tony. Perché Ginny, in tenera età, si è resa conto di essere l'unica lì ad avere la pelle nera. La sua sola consolazione è il talento artistico che sa di aver ereditato dalla madre, una bellissima ragazza haitiana morta poco dopo la sua nascita.
Quando però la ragazza scopre di avere un fratellastro di pochi mesi più grande di lei, figlio di Tony e di una donna da lui sposata e poi abbandonata poco dopo, tutto cambia. Sbalordita e confusa, Ginny si domanda cos'altro suo padre le abbia nascosto. Antiche memorie, brandelli di ricordi della sua infanzia riemergono e sembrano acquistare improvvisamente sfumature e significati sinistri, costringendo la giovane a scavare nel proprio passato alla ricerca di una verità inimmaginabile e sconcertante.

Tre motivi per leggerlo:
1) Perché tratta tematiche importanti, ma con una delicatezza e leggerezza che scalda il cuore.
2) Perché la penna di Philip Pullman non delude neanche in questo breve romanzo, riuscendo a passare dallo humor al drammatico in poche pagine e mantenendo costante la bellezza dello stile e del contenuto.
3) Perché anche se in modo diverso, la scoperta del sé e del guardare il mondo con occhi da adulti è una tematica comune per ognuno di noi; ed è quindi facile affezionarsi ai personaggi e fare propria questa bellissima storia.

Lost Inside My Universe
la cacciatrice di fate - Elizabeth May
Lady Aileana non ha paura della notte: è nelle pieghe del buio che può compiere la sua missione. Non ha paura degli stretti vicoli di Edimburgo e dei pericoli che vi si annidano: è lì che può trovare le sue prede. Perché Aileana, giovane figlia del marchese di Douglas, nasconde un segreto: se di giorno è una perfetta gentildonna del diciannovesimo secolo, alle prese con gioielli, vestiti e feste scintillanti, di notte è una spietata cacciatrice di fate. Tutto è iniziato un anno prima, la sera del suo debutto in società: la stessa, tragica sera della morte di sua madre, uccisa da un essere soprannaturale. Da allora, Aileana sente dentro di sé una voce selvaggia che la sprona alla vendetta. Da allora, ha intrapreso un duro addestramento per imparare a combattere le fate: creature assetate di sangue che si nutrono dell'energia vitale degli umani. È stato Kiaran, il suo affascinante maestro, a fare di Aileana una guerriera, allenandola alla battaglia. E sarà lui a farle scoprire lo straordinario destino che l'attende. Perché Lady Aileana è l'ultima cacciatrice di un'antica stirpe, l'unica in grado di proteggere l'umanità la notte in cui tutte le fate si risveglieranno. La notte, ormai imminente, del solstizio d'inverno.
Tre Motivi per leggerlo:
1) Per le atmosfere. Sono a carattere steam punk vittoriano, ma sono create talmente bene da apparire reali o meglio, da farti quasi sorgere il dubbio se davvero, alla fine dell'800, non vi fossero macchinari del genere.
2) La protagonista. Ailena non è assolutamente una ragazza frivola, ha diciotto anni e ha già molte responsabilità. Spesso in conflitto coi suoi sentimenti e perseguitata dall'immagine della morte della madre, cresce tra le pagine del libro, maturando e acquisendo consapevolezze, non solo verso il modo paranormale, ma anche verso i sentimenti che prova...
3) Per la storia d'amore. Alquanto intrecciata e una vera giostra di emozioni, è impossibile non voler scoprire cosa accadrà tra Ailena e l'affascinante, Kiaran...


-CuorediInchiostro 

Colpa delle stelle
Hazel Grace Lancaster è una sedicenne affetta da cancro, obbligata dai genitori a frequentare un gruppo di supporto. Qui incontra il  diciassettenne Augustus Waters, soprannominato "Gus", ex giocatore di basket con una gamba amputata a causa di un tumore alle ossa  tuttavia sconfitto. Cosa ha in serbo il destino per loro? 

Tre motivi per leggerlo: 
1) Questo libro va letto almeno una volta nella vita, con una scatola di fazzoletti al vostro fianco. 
2) Lo stile è leggero senza essere banale. Può essere apprezzato sia dai giovani che dai meno giovani ;)
3) Io lo amato. Come sapete non leggo molti libri di questo genere ma Colpa delle stelle è una delle mie poche eccezioni. 





Questi erano i nostri consigli di oggi. Quali titoli porterete con voi sotto l'ombrellone questo weekend? Scrivetecelo in un commento! (;
Qui trovate i suggerimenti delle settimane precedenti.
Buona estate!
Libri riflessi in uno specchio

Commenti

Letture del mese

Recensione "Era una moglie perfetta" by A. J. Banner

Recensione "Dream Magic" by Joshua Khan

Recensione "Lo spazio tra le stelle" by Anne Corlett

Recensione: I capolavori di H.G. Wells

Recensione "Ogni cosa a cui teniamo" by Kerry Londsale

News: Hybrid's Legacy Saga - Contest Fotografico