Recensione "La Principessa Sbagliata" by Ester Trasforini




Ci sono una torre, un drago e una principessa da salvare. Sembra l'inizio di una fiaba classica, ma quando la boscaiola Gemma, spinta dal desiderio di arricchirsi, decide di partire per liberare la figlia del re, tutto inizia a girare per il verso sbagliato. Armata di ascia e di una magia di dubbia utilità, Gemma finisce per ritrovarsi in un'avventura dove niente è ciò che sembra, principessa compresa.
La Principessa Sbagliata è uno di quei libri che attirano già dalla prima occhiata, dal titolo che crea mille aspettative e fa nascere altrettante congetture, e dalla bellissima copertina ad opera di Rita Micozzi. Se al primo impatto può sembrare la classica fiaba con i soliti elementi e una trama già troppo sentita, bastano poche pagine per accorgersi di quanto questa idea iniziale sia sbagliata. Il romanzo si rivela fin da subito un'opera estremamente originale, e direi quasi geniale. Sono molti gli elementi del libro che ho adorato, dai titoli dei capitoli, che in molti casi mi hanno fatto ridere fino alle lacrime, alle tantissime citazioni presenti, seminate nel testo come ad ammiccare al lettore, che hanno fatto esaltare non poco il mio lato più geek ogni volta che ne riconoscevo una. Per arrivare poi ai personaggi: una boscaiola sboccata e un po' maschiaccio, disposta a portarsi al limite del proprio coraggio pur di guadagnare la propria indipendenza, uno zombie spaventapasseri che rimpiange i bei tempi andati, e una principessa, sbagliata, allergica ai cliché. Tutto si dimostra diverso da come appare a prima vista. Così il libro diventa una scherzosa presa in giro di quei cliché che inondano fiabe e romanzi, ma anche la nostra stessa esistenza, mostrando come una storia non abbia bisogno di gonfiarsi o essere esagerata per essere bella. La stessa ironia che pervade le pagine, che regala grosse e sane risate al lettore, nasconde temi anche profondi su cui si è portati a riflettere anche grazie alla semplicità con cui vengono proposti. Mentre i personaggi svelano i propri segreti, donando ognuno un piccolo arricchimento al lettore, il romanzo regala, tra i tanti insegnamenti, il più importante: prendersi il tempo necessario per capire e conoscere prima di giudicare, perché spesso niente è come sembra.
La Principessa Sbagliata è un libro di cui non solo mi sono follemente innamorata, ma che consiglio più che volentieri, perché nonostante la semplicità sia uno dei suoi concetti base, possiede una grande forza al suo interno, ed è capace di portare un po' di luce a chi ha la fortuna di stringerlo fra le mani. La penna di Ester Trasforini, in questo suo apprezzatissimo esordio, vi farà ridere di cuore, commuovere, affezionare ai personaggi, riflettere e vi donerà quel genuino piacere che provoca sempre una buona lettura
Buona lettura!



Commenti

Letture del mese

Recensione "La canzone di Achille" by Madeline Miller

Intervista al figo #8 - Mark Carter

Recensione "Avialae" by Lucid

Recensione "Nothing Tastes as Good" by Claire Hennessy

Novità in libreria - Les Flaneurs Edizioni

Recensione doppia "Recessive" by Irene Grazzini