Recensione American Ultra

Per questo giovedì ho deciso di recensire per voi un film che è uscito nelle sale italiane da un mesetto circa, ma che (credo) non ha avuto abbastanza successo.
Si tratta di American UltraMike vive con la sua fidanzata Phoebe in una piccola cittadina americana, dove il suo passatempo preferito è l'uso abbondante di droghe. A sua insaputa, però, Mike è anche un agente super addestrato e letale: improvvisamente, quando il suo passato segreto torna a tormentarlo a causa di Victoria, super agente della Cia, Mike viene catapultato nel bel mezzo di un'operazione governativa mortale e per poter sopravvivere sarà costretto a ricorrere all'eroe che è in lui.

Quando presi l'iniziativa di recarmi al cinema per vedere questo film, fui catturata dal cast. Jesse Eisenberg, famoso per aver recitato in Now You See Me e Now You See Me 2, Kristen Stewart, Connie Britton e altri... Ma allora perché in sala eravamo solo in due?
Per questo ho deciso di recensirlo per voi, nel caso in cui non l'abbiate visto dovete sapere che si tratta di una bella pellicola. Ovviamente la trama non è super impegnativa, ma ha un suo perché. E' presente molto umorismo, una serie di scambi di battute che ti fanno rotolare giù dalla poltrona dal ridere. Anche la tanto discussa Kristen Stewart ha lavorato bene nel suo ruolo. Sono rimasta contenta. Ovviamente non ha una durata eccessiva, ma se non sapete che fare e volete stare al fresco con gli amici vi consiglio decisamente di scegliere questo film! Non voglio dilungarmi troppo o rischio di inserire qualche spoiler
Attribuisco al film tre specchi e mezzo, nella speranza che qualcuno di voi accolga le mie parole e si rechi subito al cinema. 
Buona visione!

-wonderful fragment°


Commenti

Letture del mese

Recensione Multipla "Caraval" by Stephanie Garber

Recensione "Piuma Bianca" by Le Peruggine

Review Party: "Dream hunters - Il ponte illusorio" by Myriam Benothman

Recensione "A Man Like You" by Waje

Blog Tour - Ad ogni costo

Recensione "Faximile. 101 riscritture di opere letterarie"