Recensione: Petali di Luna (Once Upon a Steam - Volume II)

Titolo: Petali Di Luna (Once Upon a Steam – Episodio II)
Autore: R. M. Stuart
Editore: Dunwich Edizioni
Genere Steampunk/Fantasy
Pagine 104
Prezzo 0,99 ebook (gratis per kindle unlimited)
Amazon

 In una Londra dalle sfumature gotiche, sospesa nel tempo, un amore tormentato sboccia come un fiore lunare nel cuore della notte. Lei principessa, lui antieroe, un’unione ambigua ma tanto forte che nemmeno la magia può spezzare. Rose e Tristan, cresciuti assieme in una (ir)realtà umana, si amano, si desiderano, finché la vita chiede loro un dazio da pagare. Infatti una maledizione aleggia su Rose, una maledizione fatta di rancore e antichità, anche se Tristan veglia su di lei con incondizionata devozione. Tuttavia l’amore non è una favola, forse è una tragedia. Tristan lo scopre a sue spese, così perfino la fiera Rose che – senza speranza, senza più lacrime, senza aspettative – è vittima del sonno eterno diventando quindi “la bella addormentata”, proprio come Malefica le aveva predetto alla nascita. Sarà la morte più potente della sorte? Passione, sortilegi, viaggi inter dimensionali: un vortice di musica e sensazioni che avrà inizio e fine a Steamwood.

Recensione 
Dopo aver letto il primo volume di questa serie steampunk non potevamo non leggere il secondo. Pensavo che  "Un cuore per un cuore" fosse un libro sensazionale e che i seguiti non mi avrebbero preso allo stesso modo ... avevo "Toppato alla grande". Petali di Luna ha tutto ciò che mancava al primo volume : L'amore. 
La protagonista, Rose, è molto più tormentata e molto più dolce di Biancabrina (protagonista del primo volume) e devo ammettere di essermi innamorata (come non potevo?) di Tristan, il suo amante, il suo famiglio, il suo protettore. 
I tratti del primo volume vengono oscurati da questo amore complicato e bellissimo che coinvolge i due protagonisti. 
Rose mantiene però la testardaggine e la determinazione che hanno caratterizzato Biancabrina. 
Le ambientazioni sono perfette , molto ben descritte, tanto da farmi credere che da qualche parte questo magnifico e allo stesso tempo terribile mondo possa esistere. 
Penso di aver detto tutto e spero che voi abbiate capito che questo libro è magnifico. 
Promosso a pieni voti. 



- CuorediInchiostro 

Commenti

Posta un commento

Letture del mese

Recensione "La canzone di Achille" by Madeline Miller

Intervista al figo #8 - Mark Carter

Recensione "Avialae" by Lucid

Recensione "Nothing Tastes as Good" by Claire Hennessy

Novità in libreria - Les Flaneurs Edizioni

Recensione doppia "Recessive" by Irene Grazzini