Recensione: Il gioco proibito-L'inseguimento

Trama
Jenny e i suoi amici hanno accettato la sfida di Julian, l’Uomo Ombra, e sono riusciti a confinarlo nel suo mondo di ghiaccio. Hanno vinto il Gioco Proibito, e sperano di essere usciti per sempre dall’incubo. Ma Julian non si arrenderà finché non avrà soddisfatto il suo folle, malato desiderio. Vuole che Jenny sia sua, ed è disposto a tutto per averla: rapisce i suoi amici e scatena terribili creature soprannaturali. Quando si trova ad affrontare un lupo gigantesco e un serpente dalle mille spire, Jenny capisce che non può più scappare. Deve giocare un’altra partita. Le regole sono semplici: chi non supera le prove di Julian, muore. Chi è abbastanza forte e determinato da sopravvivere, vince. E la posta in palio è sempre la stessa: il cuore e la vita di Jenny.

Recensione
Dopo aver recensito il primo volume proseguiamo con l'Inseguimento . Se "La casa degli orrori" è stata un mix di emozioni e adrenalina, questo secondo volume è un crescendo di angoscia e tensione che va ad allargarsi piano piano. La polizia che interroga i nostri protagonisti, la mancanza di un'amica persa nel mondo delle ombre e gli alleati di Julian che non danno tregua lasciano nel lettore un senso di aspettativa che sarà colmata solo nel terzo volume. La narrazione può risultare più lenta ma ancora una volta L.J Smith riesce con il suo stile a portare avanti il tutto con la promessa di un finale mozzafiato. Non c'è molto da dire sui personaggi o sulla storia, essendo questo una specie di cuscinetto tra quello che è stato e quello che sarà. Posso dargli solo 3 specchi e mezzo , perchè non è stato il mio preferito ma vi consiglio di leggerlo per arrivare al terzo ed incredibile volume che recensirò la prossima settimana. 

- CuorediInchiostro 

Commenti

Letture del mese

Recensione "La canzone di Achille" by Madeline Miller

Intervista al figo #8 - Mark Carter

Recensione "Avialae" by Lucid

Recensione "Nothing Tastes as Good" by Claire Hennessy

Novità in libreria - Les Flaneurs Edizioni

Recensione doppia "Recessive" by Irene Grazzini