The Dark Zone : Intervista doppia a Claudia Melandri




NOME.
S. Sean Adam.
P. Patrick David

SOPRANNOME.
S. La Belva
P. Non ho un soprannome ma questo qui sopra mi chiama ʺbastardoʺ
(Sean sghignazza senza freni)

ETÀ.
S. 28 anni
P. 26

RAPPORTO CON L'ALTRO SESSO.
S. Non ho mai cercato un rapporto stabile, non mi interessava fino a quando non ho incontrato Sara. ( Il volto di Sean si illumina al solo pronunciare il nome della sua donna.)
P. Ho avuto molte avventure, cosa risaputa nel campus della mia università, ma poi tutto è cambiato quando ho incrociato per la prima volta gli occhi di Sara. ( Si sente un ringhio agghiacciante e le mascelle di Sean si serrano come i suoi pugni. Laria comincia a farsi pesante).

LA TUA DONNA IDEALE.
S. Sara è la mia donna ideale: coraggiosa, onesta, sensibile, lunica che sia mai stata in grado di tenere a freno la belva che è in me.
P. (Patrick fa un lungo respiro e prima che possa aprire bocca Sean lo trafigge con unocchiataccia letale) Forse è meglio che non risponda a questa domanda, oggi non mi va di fare a pugni (N.d.R. Mmm forse uno scontro tra questi due colossi sarebbe davvero stuzzicante)

COLORE PREFERITO.
S. Nero come la mia anima.
P. Rosso come i miei occhi quando perdo il controllo.

CIBO PREFERITO.
S. Filetto di manzo con contorno di verdure.
P. Caffè amaro e i mitici biscotti di mia zia Marie.

DI QUALCOSA ALL'ALTRO.
S. Se non ti togli Sara dalla testa ti ammazzo con le mie mani.
P. Sono un tipo paziente, alla fine sarà Lei a scegliere me.
S. Sarai anche un tipo paziente ma non sei immortale. Lei-è-mia!
(Patrick sbuffa alzando gli occhi al cielo)


TRE AGGETTIVI PER DEFINIRE L'ALTRO.
S. Ragazzino viziato, bastardo, rognoso, figlio di (N.d.R. Alt! Solo tre, grazie.)
P. Prepotente, malvagio e stronzo.

UN LUOGO A CUI SEI MOLTO LEGATO.
S. Il bosco di aceri nella mia tenuta.
P. Il bosco di aceri della SUA tenuta! ( Due sedie rotolano per terra e Sean attacca il cugino Patrick al muro. Oddiooo, qua finisce male! )

BEVANDA PREFERITA.
S. Acqua minerale
P. Acqua anche per me

BEVANDA ALCOLICA PREFERITA.
S. Birra scura
P. Decisamente birra ma chiara

GIORNO O NOTTE.
S. Notte senza ombra di dubbio
P. Giorno, voglio vedere in faccia chi ho davanti


FAI UN SORRISO.
S. Lasciamo stare rido poco io
P. (Patrick invece fa un sorriso da pubblicità di chewingum)
S. Il riso abbonda sulla bocca degli sciocchi
P. Allora preferisco essere sciocco che stronzo

SALUTA L 'ALTRO.

Entrambi si alzano, si lanciano sguardi letali e senza dire una parola se ne vanno ognuno per la propria strada.




Alla prossima <3
- Cuoredi Inchiostro

Commenti

Letture del mese

Recensione "Era una moglie perfetta" by A. J. Banner

Recensione "Window Beyond the Window" by Lee Aru

Recensione "Lo spazio tra le stelle" by Anne Corlett

Recensione: I capolavori di H.G. Wells

Recensione "Ogni cosa a cui teniamo" by Kerry Londsale

News: Hybrid's Legacy Saga - Contest Fotografico