News: Festivaletteratura 2017: tutti gli appuntamenti con gli autori DeA Planeta Libri a Mantova



Giovedì 7 settembre ore 19.00
Palazzo Te - Piazza Esedra
Alessandro Carrera e Jordi Sierra i Fabra con Giorgio Signoretti
DUE VOCI PER DYLAN
Libro: Bob Dylan (DeA)
Giovedì 7 settembre ore 21.15
Piazza Leon Battista Alberti
VOCABOLARIO EUROPEO. La parola (d)agli autori
coordina Matteo Motolese
Lars Mytting - dal norvegese, medrivende: trascinante
Mercedes Lauenstein - dal tedesco, Schwermut: malinconia
Libri: Norwegian wood (UTET) - Sedici alberi (DeA Planeta) NOVITÀ 2017
Venerdì 8 settembre ore 10.15
Conservatorio di Musica Campiani
Lars Mytting con Davide Longo
IL PROFUMO DI LEGNO FRESCO
Libri: Norwegian wood (UTET) - Sedici alberi (DeA Planeta) NOVITÀ 2017
Venerdì 8 settembre ore 18Archivio di Stato - Cortile
Jennifer Niven e Nina LaCour con Luigi Ballerini e Vera Salton
LA MORTE È UNA STORIA DA RACCONTARE
Libri: Raccontami di un giorno perfetto (DeA) - L’universo nei tuoi occhi (DeA)NOVITÀ 2017
Sabato 9 settembre ore 16.45Archivio di Stato - Cortile
Jennifer Niven con Federico Taddia
AL DI LÀ DELLO SGUARDO
Libri: Raccontami di un giorno perfetto (DeA) - L’universo nei tuoi 
occhi (DeA)NOVITÀ 2017


Ecco le trame dei romanzi 



Lars MYTTING - NORWEGIAN WOOD 
 In un mondo sempre più veloce e metropolitano, tra cemento e smartphone, fermarsi a contemplare e praticare l’antica arte del legno può essere un’inattesa via di salvezza. Il norvegese Lars Mytting ci racconta passo passo come si scelgono gli alberi, come si tagliano, come si accatasta la legna e come la si mette da parte per farla asciugare e poi, alla fine, bruciare. Ma mentre ci parla di taglialegna, di motoseghe e di camini, quello che poteva sembrare un semplice manuale pratico diventa una meditazione sull’istinto di sopravvivenza e sul rapporto tra uomo e natura, fatto di tempi lunghi e silenzi. Una lezione di vita, pragmatica e spirituale al tempo stesso, che poteva provenire solo dalle fredde terre scandinave, dove gli uomini da secoli si tramandano le tecniche e le abilità necessarie alla lavorazione del legno ma anche la pazienza e il rispetto nei confronti delle foreste, di quegli alberi che consentono di costruire le case e riscaldarle col fuoco.



Jennifer NIVEN - Raccontami di un giorno perfetto 
 È una gelida mattina di gennaio quella in cui Theodore Finch decide di salire sulla torre campanaria della scuola per capire come ci si sente a guardare di sotto. L’ultima cosa che si aspetta però è di trovare qualcun altro lassù, in bilico sul cornicione a sei piani di altezza. Men che meno Violet Markey, una delle ragazze più popolari del liceo. Eppure Finch e Violet si somigliano più di quanto possano immaginare. Sono due anime fragili: lui lotta da anni con la depressione, lei ha visto morire la sorella in un terribile incidente d’auto. È in quel preciso istante che i due ragazzi provano per la prima volta la vertigine che li legherà nei mesi successivi. I giorni, le settimane in cui un progetto scolastico li porterà alla scoperta dei luoghi più bizzarri e sconosciuti del loro Paese e l’amicizia si trasformerà in un amore travolgente, una drammatica corsa contro il tempo. E alla fine di questa corsa, a rimanere indelebile nella memoria sarà l’incanto di una storia d’amore tra due ragazzi che stanno per diventare adulti. Quel genere di incanto che solo le giornate perfette sono capaci di regalare. Raccontami di un giorno perfetto è un romanzo commovente e coraggioso. Una storia che spezza il cuore in tutti i modi possibili e ci ricorda che cosa significa essere vivi.

Jennifer NIVEN -  L’UNIVERSO NEI TUOI OCCHI 
Affascinante. Divertente. Distaccato. Ecco le tre parole d’ordine di Jack Masselin, sedici anni e un segreto ben custodito. Jack non riesce a riconoscere il volto delle persone. Nemmeno quello dei suoi fratelli. Per questo si è dovuto impegnare molto per diventare Mister Popolarità. Si è esercitato per anni nell’impossibile arte di conoscere tutti senza conoscere davvero nessuno, di farsi amare senza amare a propria volta. Ma le cose prendono una piega inaspettata quando Jack vede per la prima volta Libby. Libby che non è come le altre ragazze. Libby che porta addosso tutto il peso dell’universo: un passato difficile e tanti, troppi chili per farsi accettare dai suoi compagni. Jack prende di mira Libby in un gioco crudele, un gioco che spedisce entrambi in presidenza. Libby però non è il tipo che si lascia umiliare, e il suo incontro con Jack diventa presto uno scontro. Al mondo non esistono due tipi più diversi di loro. Eppure..più Jack e Libby si conoscono, meno si sentono soli. Perché ci sono persone che hanno il potere di cambiare tutto. Anche una vita intera.

Jordi Sierra/ I Fabra - BOB DYLAN: 99 motivi per scoprirlo insieme a tuo figlio
Quante strade deve percorrere un uomo, prima di diventare Bob Dylan? La nascita del mito e la vita dell’icona del folk vengono qui raccontate alle nuove generazioni in un compendio sulla sua incredibile vita dagli anni Sessanta a oggi. Novantanove capitoli che catapulteranno il lettore nell’atmosfera, nella melodia e nei testi delle sue canzoni, dentro la forza vitale e vulcanica di una personalità che ha influenzato l’universo musicale, generato nuovi trend, suscitato odio o ammirazione, ma mai indifferenza. Le novantanove strade percorse da un uomo straordinario che da sempre fa parlare di sé.

Lars MYTTING - SEDICI ALBERI 

 Tra i giorni nostri e l’Europa ferita della Seconda guerra mondiale, una storia famigliare sull’amore per il legno e la ricerca di sé. Il libro Data di uscita: 29 agosto pp. 432 – euro 18,00 traduzione di Alessandro Storti Ferite. Traumi inflitti dall’uomo o dall’ambiente circostante. È così che nasce il legno di betulla più bello e ricercato: dallo sforzo del tronco di riparare se stesso, stagione dopo stagione, cicatrice dopo cicatrice. E di traumi non è certo privo il passato di Edvar, ritrovato appena treenne a chilometri di distanza dalla località della Somme in cui entrambi i genitori misteriosamente morirono. Da quel giorno Edvar è cresciuto con i nonni paterni in una piccola fattoria della Norvegia, non lontano dal bosco di betulle appartenuto allo zio Einar. Ma di Einar – fratello del nonno e fine ebanista inghiottito dalla violenza della Seconda guerra mondiale – Edvard sa poco o niente, come di tutta la sua complicata famiglia. Quando il nonno, taciturno e protettivo custode di troppi segreti, muore all’improvviso, ad attenderlo c’è una bara di legno pregiato. E se il feretro fosse opera proprio di Einar? Ansioso di dare risposta alle domande che da sempre lo assillano, Edvard parte per un viaggio che dai paesaggi collinosi del Gudbrandsdalen lo porterà fino alle isole Shetland e poi in Francia, sulle tracce dello zio e di una preziosa, inattesa eredità.

-CuorediInchiostro

Commenti

  1. Volevo farti sapere che ti ho nominato nei miei liebster award!
    http://sfogliandolepaginedeilibri.blogspot.it/2017/08/liebster-award-discover-new-blogs.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anita ^-^ lo farò volentieri. -CuorediInchiostro

      Elimina

Posta un commento

Letture del mese

Tienimi per mano al tramonto- Herman Hesse

Recensione "19 Days" by Old Xian

In piedi, Signori, davanti ad una Donna (William Shakespeare)

Recensione: Il club dei perdenti

Recensione: Tales of Demons and Gods di Mad Snail

Segnalazione: IL NUOVO LIBRO DI JOHN BOYNE - MIO FRATELLO SI CHIAMA JESSICA