Novità Dunwich Aprile! Sortilegio di Tenebra (Once Upon a Steam – Episodio V)

Titolo  Sortilegio di Tenebra (Once Upon a Steam – Episodio V)
Autore Anita Book
Genere Steampunk/Fantasy
Pagine 140
Prezzo 0,99 ebook (gratis per kindle unlimited)
Data di uscita 5 aprile
Link di acquisto: http://goo.gl/K1EjWd

Presentazione del progetto

Steamwood non è un regno da favola. È immerso nel vapore e le sue esalazioni nascondono le stelle, lasciando intravedere nel cielo soltanto una cupa vastità illuminata da due lune gemelle. In un’ambientazione a tratti vittoriana e a tratti steampunk, si muovono i protagonisti delle novelle della serie, incontrandosi e scontrandosi sullo sfondo di un universo in bilico tra l’incanto e una minacciosa profezia circa l’arrivo della Stagione dell’Insomnia. Il Narratante, una figura misteriosa senza volto né voce, farà da collante alle varie storie, manifestandosi in modi sorprendenti. Ogni racconto è la rivisitazione di una fiaba classica, ben conosciuta dai lettori, ma che si rivelerà ai loro occhi con nuove sfumature.

SINOSSI

Nel cuore della foresta di Steamwood si nasconde un oscuro segreto… Astra e Finn sono stanchi di sottomettersi al volere della loro perfida matrigna, la terribile strega Melisande, temuta da tutti gli abitanti del villaggio, esperta fattucchiera e abile seduttrice. Orfani di madre e di padre, tramano vendetta per riconquistare la libertà e riscattarsi delle sofferenze subite. Nulla sanno sul loro passato e sull’identità dei loro genitori, ma sono disposti a rischiare la vita per disseppellire la verità.
 Affiancati da un goblin delle miniere e dal loro infallibile ingegno, partiranno alla ricerca di ulteriore aiuto, fino a quando qualcosa di infausto e imprevedibile non scombussolerà i loro piani. Un sortilegio, malvagio come le tenebre, che metterà Finn in grave pericolo. Astra dovrà radunare tutto il suo coraggio per proseguire e riuscire nell'impresa, ma non sarà sola. Anche il giovane principe Palidor, ereditario del regno, vuole cambiare il suo destino e combattere in difesa della giustizia. I due, forti dell’obiettivo comune, stringeranno un’alleanza e insieme viaggeranno nei sotterranei della Grande Miniera per negoziare un diverso lieto fine con una delle creature più potenti e misteriose di Steamwood: il Narratante. Quanto sarà alto il prezzo da pagare?

L’AUTRICE

Anita Book è una lettrice compulsiva di ventisette anni. Nata a Mesagne, in provincia di Brindisi, ha conseguito la maturità classica e ha poi deciso di cominciare a lottare in difesa dei suoi sogni. Da otto anni gestisce un blog letterario, L'Ora del Libro, dove si diletta in video-recensioni, interviste e aggiornamenti vari soprattutto rivolti a un pubblico di “giovani adulti”. L'attività in rete le ha permesso di sfogare la sua “libritudine” e di entrare in contatto con tanti altri lettori. Adora le cupcakes e l'inglese; è segretamente innamorata di Stephen King e la sua musa ispiratrice è J.K. Rowling. È stata giornalista per un mese per il magazine femminile «Maya Fox» (Mondadori), ha preso parte a diversi progetti di lettura per bambini e ragazzi presso librerie locali e biblioteche comunali; ha moderato incontri con autori italiani del calibro di Alessandro D'Avenia, Barbara Baraldi, Alessia Rocchi, Alda Teodorani, Elena P. Melodia, Camilla Morgan Davis, Barbara Fiorio e Maurizio Temporin. La sua aspirazione più alta è diventare una scrittrice a tempo pieno, dedicandosi così all'arte di raccontare storie e consegnarle al mondo, ed è pronta a rimboccarsi le maniche per affrontare l'irto cammino. Suzie Moore e il Nuovo Viaggio al Centro della Terra è il suo romanzo d’esordio pubblicato da Dunwich Edizioni e presentato alla Fiera Internazionale del Libro di Torino. A oggi scrive articoli come giornalista freelance per la rivista letteraria «Leggere:Tutti».

UN  ASSAGGIO

Urla disumane tambureggiarono nell’aria, seguite da un mugghiare cavernoso che proveniva da un qualche punto del sottoterra.
Ombre di nero e viscido catrame saettarono tra un albero e l’altro, e una fitta nebbia porpora si condensò al suolo.
Astra arretrò, facendo scattare lo sguardo alla disperata ricerca di una via di fuga.
La donna voltò il capo con meditata lentezza e una lacrima di cristallo le rigò la guancia, sbavando il nero degli occhi.
«Fai smettere tutto questo!» urlò Astra. «Cosa vuoi da me? Chi diavolo sei?»
La donna si limitò a reclinare il capo e le lacrime caddero a terra, facendo nascere un fiore di diamante. «Mi dispiace, bambina», disse poi nel tono più triste che lei avesse mai udito, «ma non si vive di sola speranza.»
Avvolse una mano intorno al bocciolo, i petali spigolosi punsero la pelle dalla quale sgorgò sangue e il vetro si infranse in una pioggia di schegge. 

Commenti

Letture del mese

Recensione "La canzone di Achille" by Madeline Miller

Intervista al figo #8 - Mark Carter

Recensione "Avialae" by Lucid

Recensione "Nothing Tastes as Good" by Claire Hennessy

Novità in libreria - Les Flaneurs Edizioni

Recensione doppia "Recessive" by Irene Grazzini