Segnalazione: Giancarlo Governi - TOTÒ Vita, opere e miracoli

Cari amici,
vi presentiamo con molto piacere l'uscita di questa settimana: una biografia di Totò, in occasione dei 50 anni dalla morte, scritta da Giancarlo Governi. E per l'occasione, vi invitiamo alla presentazione del libro che si svolgerà stasera alla Feltrinelli di Galleria Colonna, a Roma, insieme ad Enrico Montesano e Bruno Manfellotto.

Giancarlo Governi
TOTÒ
Vita, opere e miracoli
 collana La vite / pp. 286 /euro 15

In occasione del cinquantenario della morte di Totò, Giancarlo Governi, uno dei massimi conoscitori del Principe de Curtis, nonché autore per la Rai di straordinari programma a lui dedicati, ricostruisce in questa documentata e avvincente biografia la vita privata e pubblica di Totò dall'infanzia ai grandi amori, dai timidi inizi fino alla consacrazione finale, svelandone curiosità, retroscena e aspetti inediti.

Il libro Cinquant’anni fa moriva Totò, il Principe della risata, la risposta italiana a Charlot e Buster Keaton, che ci ha regalato quasi un centinaio di interpretazioni cinematografiche, diretto da registi del calibro di Pasolini e Monicelli, canzoni come la celeberrima Malafemmena, poesie – ricordiamo ’A livella – e la messa in scena di decine di rappresentazioni teatrali, dall’avanspettacolo alle grandi riviste. In questo libro, Giancarlo Governi, “totologo” d’eccellenza, partendo dalle vicende personali del giovane Antonio Clemente – dalla nascita, nella sua Napoli, in un contesto di povertà ed emarginazione sociale fino alla faticosa gavetta nei teatri di Roma – ci guida in un viaggio biografico nella vita dell’attore italiano più famoso del mondo, facendoci scoprire che non esiste un solo Totò. Accanto a una meticolosa disanima della sua opera teatrale e cinematografica, letteraria e cantautoriale, l’autore non trascura l’aspetto più intimo del Principe de Curtis e, attraverso un repertorio unico di testimonianze e ricordi dei familiari e dei grandi artisti con cui Totò ha collaborato, ci racconta le debolezze del grande comico, i suoi fallimenti amorosi, il suo precario stato di salute che alla fine lo costringe a rinunciare al teatro, il suo profondo senso di sconforto di fronte alla critica che lo accusava di mettere in scena sempre le solite “totoate”. Questa biografia è un omaggio sentito e puntuale a un artista poliedrico e alla sua complessa personalità, che spiega perché ancora oggi Totò sia amato, “venerato” e costantemente ritrasmesso in televisione. Una bella ricompensa per un artista convinto di non aver fatto abbastanza.

«Totò è apparso all’orizzonte del cinema come arcobaleno dopo il temporale». 
Aldo Palazzeschi

«Io a quel tempo ero imbevuto di tutta la cultura di sinistra dell’epoca, la quale non aveva intuito che, facendo ridere, si potevano toccare con maggiore efficacia i temi più scottanti. Ce lo avevano insegnato i maestri della cosiddetta “commedia all’italiana”, ma noi non lo avevamo ancora capito».
Nanni Loy

«Totò era un improvvisatore. Noi registi cercavamo di spiegargli la scena, ma poi lo lasciavamo libero. E spesso se ne usciva con delle trovate straordinarie che nessuno sceneggiatore aveva previsto». 
Carlo Ludovico Bragaglia

«Appena vediamo la faccia di Totò, sentiamo subito che lui ha fatto piazza pulita di tutte le balle della nostra cultura. […] Come Molière e come tutti i comici veri, Totò smaschera le ipocrisie e denuncia spietatamente le vanità della società che gli è contemporanea e più vicina».
Mario Soldati

Giancarlo Governi Giornalista e autore televisivo, si è dedicato da sempre al racconto dei grandi dello spettacolo italiano attraverso numerosi libri e programmi tv ed è stato tra i primi a raccontare Totò, dissipando l’oblio in cui era caduto dopo la sua morte avvenuta nel 1967. Nel 1980 ha realizzato per la Rai il programma Il pianeta Totò, trenta puntate dedicate al Principe, nel quale sono raccolte le testimonianze dei familiari e dei grandi artisti che lo hanno affiancato nel corso della sua carriera. Negli anni Novanta scrive la serie Totò, un altro pianeta, quindici episodi che vanno in onda nel 1993, sempre sulla Rai. Nel 1994 è la volta di Tocco e ritocco, dedicato alle “spalle” di Totò, e successivamente La vita del Principe Totò e Totò Cento, quest’ultimo andato in onda in occasione del centenario della nascita. Più recente è il suo Ritratto di Totò in due puntate.

-CuorediInchiostro

Commenti

Letture del mese

Recensione "Once Upon A Zombie - Il colore della paura" by Billy Phillips e Jenny Nissenson

Recensione "The Dark Hunt - Il Tempio degli Abissi" by Julia Sienna

Recensione "I figli della tempesta" by Francesca Noto

Recensione Multipla "Caraval" by Stephanie Garber

Review Party: "Dream hunters - Il ponte illusorio" by Myriam Benothman

Blog Tour - Ad ogni costo