Recensione Webtoon: Wind Breaker di Yongseok Jo


Oggi recensisco quello che secondo me è uno dei più bei webtoon in circolazione, ma che ancora non è molto conosciuto, in Italia. ( per quanto i webtoon siano conosciuti...)
Wind Breaker narra le vicende di un normale ragazzo, Jay.
Jay è il presidente del consiglio della sua scuola, la Sunny School.
A un primo sguardo pare un ragazzo asociale, interessato solo allo studio, ma in realtà non è così.
La sua più grande passione è la sua bici e lui è un esperto ciclista.
Proprio per le sue capacità da “street biker” verrà notato da altri ragazzi che condividono la sua stessa passione, il che darà l’avvio a una serie di avventure, amicizie e amori.
 
Sinceramente una volta letta la trama questo webtoon non m’ispirava. Ero già rimasta scottata da un manga sul ciclismo, Yowamushi Pedal / Over drive, che con insistenza avevo provato a guardare, ma che proprio non mi prendeva. (Mentre mi attira il cortometraggio Melanzane Estate Andalusa, ma ancora non l’ho visto…)
Mi sono comunque ripromessa di dare un’altra possibilità ad Over drive, più avanti magari, dato che il primo episodio lo so a memoria, per via dei commenti positivi che ho avuto modo di leggere.
Tornando a noi.
Già dal primo capitolo Jay ci mostra le sue abilità e ci fa capire anche cosa lo sproni a voler sentire sulla sua pelle quella sensazione di libertà che solo la velocità può dare.

Se a scuola Jay è classico nerd, occhiali e studio, fuori è completamente un’altra persona.
Sempre freddo e distaccato, è mosso solo inizialmente dai suoi interessi e successivamente anche per i legami d’amicizia che si vengono a creare.
Vuole comunque sempre mettersi alla prova ed è proprio questa sua ambizione che lo porta, insieme a Minu ed altri a partecipare alle gare di biker.
Sullo sfondo vi è inoltre la storia dello zio, famoso ciclista accusato di doping. 
Quindi, se volete leggere qualcosa che si avvicini al mondo del ciclismo, e con tale mondo intendo il Tour de France, il Giro d’Italia e competizioni del genere, allora leggete o guardate (dato che vi sono non una, ma ben due stagioni dell’anime) Over Drive oppure Melanzane Estate Andalusa, che tratta del giro ciclistico spagnolo, La Vuelta. Se invece volete più azione, ambientata per le strade con gare clandestine e colpi di scena leggete Wind Breaker e non ve ne pentirete ;)

Dimenticavo, i disegni!

I personaggi in se sono disegnati davvero bene. (Proporzionati, presentano ombre a volte sfumate, per piccoli particolari e non nette O.o bisogna farci attenzione per scorgerle, la maggior parte delle volte, ma si vede raramente nel mondo dei webtoon)

Non sono però quelli a colpire, anche se la nostra attenzione è ovviamente catapultata su questi, ma gli sfondi. Inizialmente appaiono come un mix tra reale e disegno, dove la seconda parte è più sottolineata, ma col proseguire della storia, soprattutto nelle gare, diventano quanto mai realistiche.
È però da considerarsi che la maggior parte delle volte appaiono sfocati a causa della velocità.
I disegni si soffermano molto anche sui dettagli, soprattutto delle bici, più che dei personaggi, e la storia più volte spiega in modo tecnico, mai pesante, le azioni del protagonista.





Specchi


Lost Inside My Universe

Commenti

Letture del mese

Recensione "La canzone di Achille" by Madeline Miller

Recensione "Blood Bank" by Silb

Recensione "Avialae" by Lucid

Novità in libreria - Les Flaneurs Edizioni

Recensione doppia "Recessive" by Irene Grazzini

Recensione "Sekai-ichi Hatsukoi" by Shungiku Nakamura