Recensione doppia - Suicide Squad

 Don't forget: we're the bad guys. 

13 agosto 2016: esce nelle sale cinematografiche il tanto atteso Suicide Squad, con un cast quasi stellare, e noi siamo subito corse al cinema a vederlo! Ecco cosa ne pensano -wonderful fragment° e CuorediInchiostro, ma prima la storia in breve:

Quando l'ufficiale dell'intelligence degli U.S.A., Amanda Waller, decide di mettere insieme un team dei più pericolosi Super Cattivi che possiate trovare nelle carceri del mondo, non si rende conto delle conseguenze che le si potrebbero ritorcere contro. Tra i più famigerati, Harley Quinn, DeadShot, Flag e Diablo. Ma non può certamente mancare il più amato di tutti, Joker. Insieme devono essere una squadra e sconfiggere l'Incantatrice, una potente strega che si è impossessata del corpo di una dolce esploratrice. Forniti del migliore arsenale a disposizione del governo, dopo aver fallito inevitabilmente la missione ed essersi resi conto di non essere stati scelti per avere successo quanto per la loro colpevolezza riconosciuta, pensate che la Suicide Squad risolverà la questione tentando ma rischiando la morte oppure deciderà di dividersi e andare ognuno per la sua strada? Ma mi raccomando, rimanete fino alla fine e non perdetevi la scena dopo i titoli di coda!

 -wonderful fragment

E' stato piuttosto difficile iniziare questa recensione, non sapevo quale potessero essere le giuste parole. Inizialmente ho deciso di andare vedere il film solo per la presenza di Jared Leto, ma quando sono uscita dalla sala sono rimasta davvero colpita, non credevo potesse piacermi tanto. La trama mi sembrava un po' scontata ma David Ayer, il regista, è riuscito a renderlo spettacolare. A mio parere, c'è stata un po' una carenza di battute ironiche e molte scene di combattimento non erano molto chiare e alla fine diventano solo un grande marasma. 
Volevo soffermarmi soprattutto sul cast e sulla colonna sonora: partendo da Joker, devo proprio dire che Jared Leto mi ha stregata. Lo reputo perfetto per il ruolo, ha reso il personaggio talmente reale che la sua pazzia mi è quasi entrata nella testa. Speravo in un suo urlo da canzone dei Thirty Seconds To Mars, ma niente. In compenso è riuscito a replicare la risata di Joker in maniera eccellente. 10+ al dolcissimo Jared. 
Per quanto riguarda il personaggio di Harley Quinn, non conoscevo Margot Robbie ma mi è piaciuta moltissimo. Le sue espressioni, il suo atteggiamento hanno reso la pazzia della protagonista reale, perfetta tanto da combaciare con quella di Joker. 
Infine, Will Smith, Viola Davis e Cara Delevigne. Will non delude mai, è riuscito ad essere ironico ma non sbruffone al punto giusto. In alcune scene mi ha quasi commosso, il rapporto che ha con sua figlia è molto particolare. Mentre Viola Davis, famosa per How To Get Away With Murder,  non mi è piaciuta un granché. Secondo me la sua recitazione ha delle grosse lacune, così come quella di Cara Delevigne che però in questo film ha interpretato l'Incantatrice alla perfezione (in Citta di Carta mi ha letteralmente ucciso il personaggio di Margo). 
Superba perfino la colonna sonora, l'album è stato anticipato dalla pubblicazione del singolo Heathens dei Twenty One Pilots. Queen, Imagine Dragons, Eminem e Panic! At The Disco.
Nel caso in cui non sia chiaro, mi è piaciuto molto e gli assegno quattro specchi e mezzo.

CuorediInchiostro 


Bene bene, sappiate che sono pronta a sclerare, e voi?
Se Wonder ( abbreviato fa tanto super-eroina) vi ha fatto una recensione più tecnica, vi avviso già che la mia sarà uno sclero totale. Perché? 
Perché quando sono uscita dalla sala avevo le lacrime ma stavo ridendo (evviva la pazzia) e avevo già in mente questa recensione dopo i primi 5 minuti dopo la fine in cui avevo l'impulso di abbandonare i miei amici e prendere un biglietto per riguardare il film. 
Si è capito che l'ho amato? 


Parliamo prima della musica. 
Sublime. 
Tutte le canzoni erano così perfette che le sto ascoltando da giorni, sono un concentrato di canzoni e sentimenti ormai. 
Perché sentimenti? 
Perché un film in cui dovevano esserci "i cattivi", ho visto persone con più cuore di noi. Ho visto l'amore per la propria figlia, per la propria famiglia e per la propria metà ... ho visto la paura di non essere accettati e il dolore per la perdita di un marito. 

E qui passiamo ai personaggi. 
- El Diablo
Il suo voler essere buono a tutti i costi dopo aver capito il dolore che ha causato e il suo accettare la sua natura per salvare i suoi amici, mi hanno colpita così tanto da farmene innamorare. Ha fatto del male in passato, ha compreso i suoi sbagli ... è forse da condannare per sempre? Lui pensa di si. Avesse avuto qualcuno come Superman ad insegnargli cosa fare e perché, sicuramente sarebbe stato dalla parte dei buoni ( come Xavier fa con Ciclope negli X-Man.) 
E qui veniamo alla mia citazione preferita: 


- Amanda Waller. 
Gente, questa non è una donna ... é il male. Ho odiato più lei che quella che sarebbe dovuta essere la minaccia. Uccide ( e fa uccidere) per salvare il mondo. Non è forse così che si inizia una guerra? 

- Harley (e Joker)
Insomma ragazzi, era perfetta. Sexy, pazza ma con quella voglia di essere normale. 
Prima era una dottoressa poi si è trasformata in una pazza ( ah, dite che è la mia fine?). Margot ha saputo interpretare benissimo il personaggio, rendendola sexy ma non volgare, pazza ma non stupida ... era perfetta. 
Il suo Joker poi era strabiliante ( Il nostro Budino)   Avrei voluto più Jared Leto ( mio cantante preferito da sempre) e ammetto di aver gridato in tutte le scene in cui baciava, rideva, sparava ... o respirava ma so anche che non era un film su di lui quindi non potevano fare più tanto. Da appassionata dei fumetti ne so abbastanza da poter dire che "okay, il loro amore non è così ma molto più malato" però chissene, sullo schermo ha retto benissimo ( nonostante scene tagliate e altre montate a caso). 
<----- questa frase mi ha procurato uno sclero mentale durato per tutto il resto del film ( sono normale, giuro.)

- Deadshot 
Andiamo, dobbiamo discutere pure? Devo dirvi io che Mr bellissimo Smith è stato magistrale? Mi ha ricordato i bei tempi di Bad Boys , sporco-duro-cazzuto con quell'ironia psicologica che rompe lo schermo. 
Il personaggio interpretato era reso così bene che non riuscivo più a ricordare che quello era un film. Mi ha fatto credere che io fossi lì a combattere con quella famiglia un po' pazza che cerca quello che noi crediamo ci sia dovuto: la normalità. 

-Flag ( and June) 
Allora il soldato Flag ha rubato il cuore di molte donne ma anche della dottoressa June. Grazie a questo ( o a causa di questo) Flag è stato incastrato con la squadra suicida. Avrei voluto più lui sullo schermo ( a sentirmi parlare ci sarebbero volute 4 ore di film per farmi felice). Comunque mi è piaciuto come personaggio e l'amore che mostrava per la sua dottoressa. Anche Cara, che ha interpretato la dottoressa e allo stesso tempo l'incantatrice non è stata male ( convulsioni escluse). 

- Altri personaggi
Vi abbrevio il resto delle cose. Gli altri personaggi sono stati comunque piacevoli ma c'è stato poco spazio per gestirli tutti e alcune azioni nella trama non sono sembrate chiare. 

Il film comunque ha la mia approvazione con 4 specchi e mezzo ( come ha detto la mia collega) ma vorrei sapere tanto il vostro parere. 
Come vi è sembrato? 
Chi vi è piaciuto? 
Fatevi sentire specchietti. 









Commenti

Letture del mese

Recensione "La canzone di Achille" by Madeline Miller

Recensione "Blood Bank" by Silb

Recensione "Avialae" by Lucid

Recensione "Nothing Tastes as Good" by Claire Hennessy

Novità in libreria - Les Flaneurs Edizioni

Recensione doppia "Recessive" by Irene Grazzini