Pazzo, Amante e Poeta son fatti
Interamente di immaginazione.
Uno vede più diavoli di quanti ne possa contenere il vasto inferno,
Questo è il Pazzo; l'Amante, con ugual furore,
Vede la bellezza di Elena in una fronte di zingara;
L'occhio del Poeta, roteando in sublime rapimento,
Vaga fra cielo e terra, fra terra e cielo:
E mentre l'immaginazione dona corpo
Rivela la forma di cose sconosciute, la penna del Poeta
Da loro una forma e conferisce ad un nulla etero
Una concreta dimora ed un nome.

(Sogno di una notte di mezza estate - W. Shakespeare , Scena V, Atto I)





E voi? qual'è il vostro Sogno di una notte di mezza estate? 
Raccontatecelo partecipando (con un racconto o un disegno) al nostro contest! Qui trovate tutte le regole (;

Commenti

Letture del mese

Recensione "Era una moglie perfetta" by A. J. Banner

Recensione "Dream Magic" by Joshua Khan

Recensione "Window Beyond the Window" by Lee Aru

Recensione "Lo spazio tra le stelle" by Anne Corlett

Recensione: I capolavori di H.G. Wells

Recensione "Ogni cosa a cui teniamo" by Kerry Londsale